10 domande da fare prima di scegliere un distributore di musica digitale

La scelta del distributore che porterà la tua musica su siti come iTunes, Amazon MP3 e Spotify è importante: è necessario che il tuo partner abbia la tua piena fiducia. Se la tua musica è importante per te, vorrai sapere chi la gestirà, che qualità del servizio potrai aspettarti e che ritorno avrai sulla commissione di distribuzione da pagare.

Ecco 10 domande da fare a un distributore di musica digitale prima di affidargli il tuo lavoro. Scegliere il distributore giusto è importante, tanto quanto scegliere la chitarra giusta (o il microfono, o la batteria, o… beh, il senso è chiaro).

1. La distribuzione musicale è il loro principale ramo di attività?

Molte aziende offrono diversi prodotti o servizi oltre alla distribuzione. Non è necessariamente un problema, ma assicurati che supportino il loro servizio di distribuzione, anche investendo, e non lo usino solamente come “esca” per attirare clienti e vendere poi altri servizi.

2. Trattengono parti o percentuali dei proventi generati dalla distribuzione della tua musica?

I modelli di business dei vari distributori possono essere diversi. Alcuni tratterranno parte dei proventi generati dai download e dalle riproduzioni in streaming della musica distribuita. Altri, come TuneCore, credono che gli artisti debbano mantenere il 100% dei proventi generati dalla distribuzione.

3. Hanno un team di assistenza clienti dedicato?

Guardiamo in faccia la realtà: tutti a volte abbiamo bisogno d’aiuto. Se dovessi avere qualche problema durante la procedura di distribuzione, c’è un team pronto a rispondere rapidamente a tutte le tue domande e risolvere la situazione per portare la tua musica sugli store?

4. Hanno una guida online che ti aiuti a trovare la risposta a ogni tua domanda?

Puoi trovare la risposta a molte domande relative alla distribuzione in modo molto rapido, senza bisogno di parlare con una persona reale. Una guida online abbinata a una buona funzione di ricerca può darti la risposta per superare molte delle piccole difficoltà in cui potresti imbatterti.

5. Forniscono linee guida sulla formattazione in modo che la distribuzione proceda senza intoppi?

Gli store digitali hanno requisiti di formattazione molto specifici per tutti i tuoi materiali (file audio, copertine e dati di pubblicazione). Per evitare di non sapere come proseguire nella distribuzione, sarà meglio conoscerli prima. Il distributore monitora i materiali consegnati per assicurarsi ancora una volta che ogni cosa soddisfi i requisiti di formattazione?

6. Supportano la community dei loro artisti?

In qualità di artista, vuoi sentirti parte di una comunità. Il distributore che scegli è fortunato ad averti con sé, e deve offrirti tutto il supporto che meriti. Offrono opportunità di conquistare nuovi fan? O possono farti avere consigli da altri artisti per aiutarti a far progredire la tua carriera?

7. Offrono report sulle tendenze di iTunes per permetterti di vedere come vanno le vendite negli store una volta pubblicati i tuoi lavori?

Una volta pubblicate le tracce sugli store, molto probabilmente sarai ansioso di sapere come vanno le vendite. Assicurati dunque che il distributore possa fornirti dei report sulle tendenze di iTunes. Chiedi quanto spesso vengono aggiornati (giornalmente o settimanalmente?) e se i file sono disponibili in formato .csv o tramite uno strumento dinamico basato sul web che ti consenta di visualizzare e ordinare le vendite in base a pubblicazione, traccia, geolocalizzazione e altro direttamente dal tuo account.

8. I report di vendita sono trasparenti e dettagliati?

È molto importante che il tuo distributore digitale riporti i proventi derivati dallo streaming e dalle vendite digitali nella massima trasparenza e tenendo conto di tutti gli store in cui hai pubblicato la tua musica. Dovrai sapere perfettamente quali brani e album sono stati scaricati e riprodotti in streaming, dove e a che prezzo (fino al singolo centesimo). Hai accesso ai dati di vendita 24 ore al giorno, 7 giorni su 7? Vengono presentati in modo semplice da capire, filtrare e ordinare?

9. Offrono un servizio di Publishing Administration che ti aiuti a raccogliere le royalties sui diritti d’autore o di pubblicazione in tutto il mondo?

Chi crea musica guadagna royalties dalle vendite, dalle riproduzioni in streaming e dall’utilizzo del proprio lavoro in tutto il mondo. Se un distributore offre un servizio di Publishing Administration, può assicurarsi che tu riceva tutte le royalties sui diritti d’autore che ti spettano tramite una verifica integrata. E non dimenticare di chiedere se il servizio è gestito internamente o tramite terzi.

10. Offrono la possibilità di gestire suonerie?

Le suonerie sono un ottimo modo di guadagnare con la tua musica: ti basta trasformare un estratto da 30 secondi di una canzone in una suoneria da vendere sull’iTunes store. Puoi guadagnare qualcosa in più e consentire ai tuoi amici di ascoltare la tua musica ogni volta che squilla il telefono. Perché no?

Prima di scegliere un distributore di musica digitale, ci sono molti fattori da considerare. Mettere in vendita online la tua musica non è certo uno scherzo! Ecco perché ti consigliamo di consultare il nostro sito in maniera approfondita: troverai le risposte a queste e tante altre domande! E se hai ancora dubbi, non esitare a contattarci.

Abbiamo dimenticato qualche domanda importante? Faccelo sapere nei commenti.