Questo mese, TuneCore e la nostra società madre Believe hanno rivelato che il programma “Signed By” in corso tra le due ha beneficiato oltre 340 artisti in tutto il mondo. Ciò significa che gli artisti che distribuiscono la loro musica tramite TuneCore e sono identificati come star emergenti hanno l’opportunità di firmare un contratto con Believe, azienda leader nel settore della distribuzione di musica digitale e sviluppo degli artisti.

Siamo entusiasti di offrire agli artisti della nostra community l’opportunità di lavorare direttamente con Believe per proseguire la loro carriera musicale. Quando gli artisti iniziano a guadagnare trazione, TuneCore è in grado di accompagnarli al sistema di supporto appropriato, che si tratti dei team Label and Artist Solutions (L&AS) o Artist Services di Believe, o di una delle etichette sotto il suo ombrello, come Nuclear Blast, Naïve, All Points, Groove Attack, PIVTL Projects e altre. Siamo orgogliosi di essere l’unica azienda di musica digitale che dispone di un sistema come questo, in cui gli artisti lavorano all’interno di un ecosistema trasparente e mantengono sempre la proprietà dei loro master e il loro controllo creativo.

Nel tentativo di fare un po’ di luce sugli artisti che sono già stati “Signed By” Believe, abbiamo chiacchierato con la rapper britannica Trillary Banks. Banks ha iniziato a utilizzare TuneCore per distribuire la sua musica nel 2017 e ha cominciato a lavorare con Believe l’anno scorso. Grazie al sostegno di Believe, i suoi ascoltatori mensili su Spotify sono raddoppiati, e i suoi ascolti streaming ed engagement hanno visto un picco anche su DSP come Deezer e Apple Music. Come ogni artista, aveva l’obiettivo di essere ascoltata e scoperta anche al di fuori del suo paese.

“Direi che la parte più gratificante dell’essere un’artista di Believe è l’appeal internazionale che sono riuscita a coltivare nell’ultimo anno”, afferma Banks. “Soprattutto in Europa, dove i team di Believe hanno una roccaforte e sono stati in grado di mettermi in contatto con tantissimi rappresentanti di radio e PR che mi sono stati di grande supporto”.

Oltre a poter lavorare con quei rappresentanti e implementare nuovi budget, Trillary Banks ha avuto l’opportunità di guardare con occhi diversi il suo modo di interagire con i suoi nuovi fan. È arrivata a capire il valore di condividere il suo mondo con i suoi ascoltatori.

“Vogliono vedere come sei come persona ed essere quasi una “mosca sul muro”, in modo da poter assistere al tuo processo creativo e alla tua vita quotidiana. Ora tendo a far loro più domande e a consentire ai miei sostenitori di aiutarmi a prendere determinate decisioni, in modo che anche loro possano sentirsi parte del processo”, ci ha detto.

Passare dal fai da te completo con TuneCore al team più strutturato e lavoro su base progettuale di Believe è stata nel complesso un’esperienza positiva per Banks. Tuttavia, sostiene di godere ancora della libertà creativa associata all’esperienza con TuneCore.

“Mi sento davvero indipendente e nulla sembra ‘forzato’. Believe generalmente inizia a progettare la distribuzione solo dopo il mio via libera, e questo modo di lavorare mi fa sentire felice e mi permette di creare liberamente”.

L’esperienza di Banks riassume perfettamente l’approccio del programma Signed By di TuneCore e Believe: offrire più risorse e supporto agli artisti nel momento della loro carriera in cui sono pronti a scalare. Gli artisti hanno l’opportunità di imparare l’importanza dell’autosufficienza e del rimboccarsi le maniche, ma eventualmente possono arrivare a ricevere il sostegno di un’etichetta quando ne hanno più bisogno.

Trillary spiega: “Sento che la più grande differenza nel passaggio da TuneCore a Believe è nella rete di supporto personale che ora ho a disposizione. Posso inviare un’e-mail a un rappresentante o un A&R e solitamente ricevere risposta entro un’ora; posso anche sentirli su Zoom o al telefono”.

Ripensando ai suoi primi giorni come artista, le viene in mente che la pazienza è chiave e che, con un programma come Signed By, può ripagare notevolmente. Banks sottolinea l’importanza di non buttarsi giù se il tuo primo tentativo di impresa creativa fallisce, ricordando alla sua sé più giovane, “a volte il successo può arrivare a lungo termine e anche se non lo fa… imparerò sicuramente qualcosa comunque”.

E per quegli artisti TuneCore che potrebbero leggere il nostro annuncio o questo articolo ed essere entusiasti del potenziale di entrare a far parte del programma Signed By?

“Sfrutta tutte le email promozionali che ricevi dal team di Believe. Anche quando possono sembrare generiche, ci sarà sempre qualcosa che può aggiungere valore al tuo progetto”, consiglia Trillary.

Quando si tratta del suo futuro, Banks fa eco a un sentimento comune alla maggior parte degli artisti in questo periodo: non vede l’ora di esibirsi di nuovo per i suoi fan. Dopo un anno senza musica dal vivo, come si può non condividerlo? A settembre, Trillary si esibirà al Wireless Festival 2021 (UK). “Spero che questo evento abbia un effetto valanga e che porti a più spettacoli e performance!”Resta aggiornato sui progetti di Trillary Banks tramite Instagram o dai un’occhiata ai suoi brani su Spotify.

La Nostra Playlist

Non Perderti Nulla

Iscriviti Alla Nostra Newsletter