Distribuisci il tuo prossimo singolo con TikTok gratuitamente.

COME SCRIVERE UNA CANZONE

Chiariamo subito una cosa: non esiste un modo unico, chiaro, universalmente accettato per scrivere una canzone.

Chiedere come si scrive una canzone è un po’ come chiedere come si cuoce un uovo. Non c’è un modo preciso da seguire per creare musica, ma ci sono un sacco di consigli, esercizi e raccomandazioni che puoi prendere in considerazione. Se sei interessato a scrivere la tua prima canzone, o se sei interessato a migliorare le tue capacità, questa guida ti sarà sicuramente utile.

Nota: Così come ci sono molti modi diversi per comporre una canzone, ci sono anche molti stili, generi e strutture differenti. Per convenienza, in questa guida ci focalizzeremo sul come scrivere una canzone generale, convenzionale. Per canzoni convenzionali intendiamo quei pezzi che presentano strumenti comuni, uno schema intuitivo e almeno un vocale. La musica sperimentale è sicuramente molto interessante, ma un tema che riprenderemo più e più volte in questa guida è quello di fare cose semplici quando si prova a produrre per la prima volta. Ci concentreremo dunque sulle canzoni convenzionali perchè sono semplici e perchè è il genere più abbordabile e conosciuto da tutti.

  • Penna e foglio o un portatile per trascrivere note e testi.
  • Uno strumento musicale semplice come un pianoforte, una chitarra o un ukulele. Lo strumento che avrai scelto dovrà essere in grado di produrre più note allo stesso tempo.
    • Nota: se non possiedi uno strumento, puoi sempre utilizzare un programma di software come GarageBand ideato proprio per creare musica. Ciò nonostante, è meglio non ricorrere troppo a programmi come questi quando ancora inesperti. Fare affidamento su percussioni e progressioni di corde già preimpostate può ledere la creatività e le capacità di effettivamente scrivere, un giorno, una canzone da soli.
  • Uno strumento di registrazione. Non ti servirà per registrare la versione finale bensì per ascoltare e riascoltare il tuo demo all’infinito. Il registratore base di un pc, tablet o telefono va benissimo.

In questa guida non ci addentreremo troppo nella teoria, ma offriremo una conoscenza generale di come funzionano accordi, melodie, armonie e ritmo.

Cominciamo.

1. SPERIMENTA CON PROGRESSIONI DI ACCORDI

Il miglior modo per cominciare a lavorare sulla tua canzone è riproducendo una semplice progressione di accordi con il tuo strumento. Un accordo musicale è definito da due o più note differenti che possono essere riprodotte simultaneamente. Prenditi del tempo per sperimentare diverse combinazioni di ritmo e stile.

La musica è incredibile proprio per la sua capacità di creare qualcosa di molto vario e complesso tramite il semplice incontro di due note. Il risultato andrà a costituire le fondamenta della tua nuova canzone. Sentiti libero di aggiungere quanti accordi credi, ma ricordati sempre che le canzoni più conosciute e apprezzate sono state composte da una ripetizione di combinazioni molto semplici.

Considera di registrarti durante l’intero processo, poichè potresti incappare in qualche idea su cui lavorare in un secondo momento. Quando trovi la combinazione che ti piace, scrivitela da qualche parte. Quello che stiamo cercando di creare adesso è l’idea base del tuo pezzo. Invece che cercare di creare tutte le diverse sezioni della canzone, concentrati su una sezione sola semplice e forte, dalla quale poi creerai le seguenti.

2.FOCALIZZATI SUL RAFFORZARE LA TUA STRUTTURA E LE SEZIONI

Le canzoni convenzionali prevedono alcune variazioni della struttura verso-ritmo-verso-ritmo. Dopo aver scelto la tua progressione di corde sul quale lavorare, comincia ad espanderla per comporre le altre sezioni. Come minimo, quindi, dovrai creare due sezioni: una per il verso e una per il ritornello.

Nota: Molte canzoni famose presentano la stessa progressione di corde sia per versi che per ritornello. Puoi sicuramente usare le stesse note dall’inizio alla fine della tua canzone, ma ti sproniamo a creare due sezioni proprio per imparare a riprodurne due distinte.

Sviluppa le due sezioni verso e ritornello

Pensa alle tue canzoni preferite per un secondo. Probabilmente, il pezzo che ricordi meglio è il loro ritornello. Un ritornello deve essere energetico e diretto, mentre i versi possono essere più dinamici e flessibili. Crea un contrasto fra le due sezioni e scriviti le note di entrambe. L’aggiunta di altre sezioni come intro, instrumental, bridges e finale sono opzionali. Se questa è la prima volta che scrivi una canzone, mantieni solamente la famosa struttura verso-ritornello-verso-ritornello.

3.AGGIUNGI UN VOCALE

Quando hai reso la struttura della tua canzone solida, comincia a giocarci per inserire un vocale. Alcuni cantanti sviluppano i loro testi partendo dalla ripetizione di suoni basici emessi dalla bocca e dal naso, dei mormorii o borbottii, per capire cosa funziona e cosa no. Quando trovi l’idea che ti piace, registrala immediatamente così non andrà persa. Non preoccuparti tanto delle parole in questo frangente; focalizzati piuttosto sulla melodia e il ritmo che esse producono.

Questa fase dovrebbe richiedere molto tempo ed energia. Scrivere una melodia consistente richiede molte prove, quindi non sottovalutare questa fase importante e non comprometterti per qualcosa di cui non ti senti del tutto soddisfatto ed entusiasta.

4.SCRIVI IL TESTO E ADATTALO ALLA TUA MELODIA

Molti aspiranti autori giunti a questa fase cruciale gettano la spugna. Scrivere il testo di una canzone può rivelarsi davvero difficile, specialmente se non hai mai provato prima. Mentre sviluppare accordi, strutture musicali e melodie sono frutto di tanto esercizio, scrivere il testo di una canzone non lo è. Scrivere parole sentite e al contempo a ritmo richiede una profonda conoscenza interiore e creatività innata.

Questa fase dunque richiede una buona dose di vulnerabilità e fatica; è cruciale che tu aprocci il tuo testo senza alcun pregiudizio. Così come per ogni fase già trattata in precedenza, ricorda che più tempo ci dedichi facendo pratica più ne diventerai ferrato.

Scegli un tema

La tua canzone può raccontare di qualsiasi cosa – di una storia finita, della nascita di un figlio, dell’influenza Spagnola, del tuo cane Fuffi. Se c’è qualcosa che ti ronza in testa in questo periodo, ecco, quello potrebbe essere un ottimo tema da trattare nella tua canzone. Essendo la tua prima canzone, non deve per forza trattare di tematiche troppo importanti; il nostro obiettivo adesso è quello di far combaciare parole e melodia. Nel corso della tua creazione molte cose potranno e dovranno essere cambiate; non preoccuparti, è normale.

Scrivere di getto, senza preoccuparsi di grammatica o contenuto, è un ottimo esercizio per dare sfogo alle idee. Prova a prendere un pezzo di carta o un foglio Word e scrivi per dieci minuti senza fermarti; nota se ci sono delle frasi che continuano a riproporsi. Insisti su queste idee e inseriscile come contenuto del tuo testo.

Le parole che scrivi possono sia essere frutto di tuoi pensieri personali o quelli di un personaggio fittizio che ti trovi ad impersonare. La tua creatività non ha confini quando si tratta di scrivere una canzone; ma ti consiglierei di mantenere un concetto semplice se sei alle prime armi.

Adatta le parole alla melodia

Questa parte può rivelarsi problematica anche per i più esperti. In pratica, ti trovi a dover adattare ad hoc il tuo testo alla melodia che hai precedentemente prodotto. Preparati a dover cambiare, tagliare, unire certe parole affinché suonino al meglio. Questa fase richiede molto lavoro, ma è fondamentale per trasformare la tua canzone da idea astratta a pezzo concreto. Probabilmente a questo punto anche la melodia stessa potrebbe richiedere dei piccoli cambiamenti. Sentiti libero di sviluppare nuovi spunti per rendere il tutto più chiaro e fluente.

Controlla che le due sezioni verso e ritornello siano definite. Se non lo sono, investi altro tempo per rendere i suoni più interessanti. Ricorda: i versi devono fungera da sezione narrativa, mentre il ritornello dovrebbe presentare frasi ripetute e facili da ricordare.

5.AI PRATICA E REGISTRA UN DEMO

Pratica, pratica, pratica.

Quando sei soddisfatto di testo e melodia, è tempo di suonare e canticchiare la tua canzone una miriade di volte. Più ti eserciterai e più ti sentirai sicuro e vicino al tuo pezzo. Scrivere una canzone non significa saperla suonare e cantare bene. La pratica ti aiuterà a migliorarla ulteriormente.

Nota: Questo è il momento in cui un autore aggiungerebbe ulteriori strumenti o rifiniture. Se sei agli albori, è meglio che tu invece ti concentri sul rendere la tua canzone finita e omogenea con gli elementi che hai già inserito. Puoi sempre aggiungere dell’altro in un secondo momento.

Registra un demo

È tempo di registrare un demo del tuo pezzo. Se ti sei esercitato a dovere ormai non dovrebbe essere un problema. Un demo non deve essere una registrazione professionale e sofisticata. L’intento è quello di avere un’idea complessiva del pezzo da poter ascoltare e riascoltare. La registrazione professionale in studio è totalmente un’altra questione e verrà trattata in una guida apposita data la sua importanza. Per ora, registrati per capire cosa funziona e cosa può essere migliorato.

CONCLUSIONI

Scrivere una canzone può risultare complicato, quindi se hai ottenuto dei buoni risultati soddisfacenti ti meriti i nostri complimenti. Se invece il risultato non è esattamente quello che speravi, non scoraggiarti! Imparare a scrivere una canzone bene può richiedere anni di esperienza. Più ti tempo ci dedichi, più migliorerai. E ricordati di salvare sempre i tuoi demo, perchè potrebbero diventare la prossima canzone da registrare sul serio.

By Patrick McGuire