Distribuisci il tuo prossimo singolo con TikTok gratuitamente.

ROYALTY GUADAGNATE DALLE TUE CANZONI

Una nuova canzone ha molto potenziale; può essere distribuita in streaming, download, stampa, sample, press, broadcast; può essere trasmessa, ri-trasmessa e eseguita live. In pratica, può essere utilizzata in qualsiasi modo tu voglia, a livello globale.

Si parla di un potenziale di guadagno molto vasto che richiede un’infrastruttura capace e professionale in grado di operare a livello globale.

Una regola basilare è la seguente: più persone ascoltano il tuo pezzo, più questo produce guadagno e più è difficile da gestire.

La nostra TuneCore Publishing Administration, per esempio, ti assicura di registrare le tue canzoni a livello mondiale e di riscuotere ogni singolo centesimo che ti spetta. Per farti capire meglio come guadagnare con la tua musica, ecco una lista di varie royalty e di guadagno potenziale che potrebbe scaturire dalle tue canzoni.

ROYALTY MECCANICHE

Le royalty meccaniche sono quelle royalty che vengono pagate ogni volta che la tua canzone viene riprodotta; ovvero, ogni qual volta che la tua canzone viene riprodotta in streaming tramite piattaforme come Spotify, Apple Music o YouTube, scaricata come mp3 da store come iTunes o Amazon, o venduta fisicamente su vinile o CD, questa produrrà delle royalty meccaniche.

Il valore delle royalty meccaniche sono decretate dal Copyright Royalty Board.

  • Per prodotti fisici e download digitali permanenti, il valore è attualmente di $0.091(1 centesimi) per canzone per ogni pezzo di 5 minuti o meno; è prevista un’aggiunta di un ulteriore $0.0175 centesimi per ogni minuto aggiuntivo.
  • Per suonerie, è di $0.24 centesimi.
  • Per streaming interattivi il valore è invece variabile.

Per esempio, se una royalty è generata da uno streaming Spotify, il suo valore dipenderà dall’account di provenienza, se Premium o gratuito; così come su Apple Music, il valore dipenderà se l’account si appoggia ad un piano studente, familiare o individuale.

Tale formula di pagamento è basata sulla percentuale del guadagno scaturito dai servizi digitali meno la royalty di performance (la quale è pagata tramite l’organizzazione di diritti di performance). Negli Italia la società principale di raccolta royalty meccaniche è la SIAE. Scrittori individuali non possono far parte della SIAE direttamente, ma devono collaborare con un editore affinché registrino le loro canzoni e possano così iniziare a riscuotere tali royalty.

Ovviamente, la nostra Publishing Administration può aiutarti anche in questo. Ecco alcuni esempi di royalty meccaniche:

  • Streaming interattivi (quando qualcuno sceglie di ascoltare la tua canzone in Spotify, Apple Music, YouTube, Tidal, Deezer, ecc)
  • Download digitali (da iTunes, Amazon)
  • Prodotti fisici come vinili, CD e cassette
  • Suonerie/ richiamami di AT&T, T Mobile
  • Versioni cover delle tue canzoni (quando qualcun altro registra la tua canzone)
  • Sample ( quando qualcun altro estrapola un sample da un tuo pezzo e diventi proprietario di una parte della nuova canzone)
  • Karaoke (quando qualcuno crea una nuova registrazione della tua canzone per fini karaoke)
  • Biglietti di auguri
  • Jukebox (come, per esempio, TouchTunes)

ROYALTY DI PERFORMANCE

Ogni volta che suoni al tuo locale o che la tua canzone è trasmessa in radio, o come background in televisione o in palestra, il compositore guadagna denaro. Queste royalty sono riscosse da un’organizzazione di diritti di performance (PRO) come la SIAE.

Le PROs rilasciano una licenza generale a qualunque entità voglia usare una loro canzone. Una licenza generale garantisce agli utenti che desiderano licenziare musica il diritto di usare qualsiasi canzone del catalogo delle PRO loro associate durante il periodo della licenza. Le PRO poi tracciano l’utilizzo delle canzoni in questione e pagano le dovute royalties scaturite da una qualsiasi performance.

Ci sono 150 PROs differenti nel mondo e la TuneCore Publishing Administration lavora in tandem con le tue PRO locali al fine di massimizzare il recupero di royalty di performance per te in modo facile e preciso.

Alcuni fonti di royalty di performance sono:

  • Streaming interattivi (Spotify, Apple Music, YouTube, Tidal, Deezer, ecc)
  • Radio (AM/FM)
  • Radio online
  • Radio satellitari/streaming non interattivi (come Pandora, Sirius XM)
  • TV (royalty di broadcast pagate dal broadcaster di uno show televisivo, film o pubblicità – da non confondere con la quota di sincronizzazione, ovvero quella tassa iniziale pagata per la sincronizzazione di musica e immagini in movimento)
  • Ristoranti
  • Bar
  • Palestre
  • Locali per concerti live
  • Supermercati
  • Negozi
  • Piccoli business
  • Sample (se qualcuno fa un sample della tua canzone, diventi -per diritto- proprietario di una parte della nuova composizione).

ROYALTY DI STAMPA

Le royalty di stampa vengono generate -come suggerisce il nome- dalla stampa di materiale musicale come testi, note e tavole musicali. Quando un’azienda come la Hal Leonard o la Alfred Music Publishing crea fogli musicali, o stampa magliette con il testo di una canzone, devono pagare delle print royalty.

Non c’è una tassa fissa per tutte le nazioni del mondo, e questa -di solito- è delimitata da un certo periodo di tempo, e/o percentuale dell’incasso di iscrizioni o pubblicità. La nostra TuneCore Publishing Administration possiede un team di professionisti che lavorano per massimizzare il valore del tuo catalogo. Ecco alcuni esempi di royalty di stampa:

  • Fogli musicali fisici o digitali
  • Testi ri-stampati come note su fogli
  • Testi digitali su Spotify, MusixMatch o Instagram
  • Tablature e tavole

LICENZE SYNC (UNICO PAGAMENTO INIZIALE)

Il termine “sync” si riferisce alla tecnica di sincronizzare musica ed immagini in movimento. La licenza sync infatti garantisce ad un artista il diritto di sincronizzare una composizione a delle immagini animate (es video); questa licenza viene pagata una volta sola.

Non vi è una somma fissa, e il potere decisionale riguardo le quantità utilizzabili è per lo più lasciato alle parti interessate. Ci sono infatti molte variabili da prendere in considerazione quando ci si trova a negoziare una sync: la tipologia di media; come è utilizzata la musica (è un tema, un titolo di coda, uno strumento di background?); la lunghezza utilizzata; quanto la musica sia parte integrante della scena; se la canzone è stata usata per scopi di marketing (es: in un trailer/ promo).

La nostra TuneCore Publishing Administration gode di un team capace di negoziare tutti questi fattori al posto tuo, al fine di massimizzare il valore della tua canzone. Negoziamo accordi con:

  • Show TV
  • Pubblicità in TV
  • Film
  • Trailer
  • Promozioni in TV
  • Videogiochi
  • Applicazioni
  • DVD e Blu Ray

Nota: Le Micro-Sync sono un’importante risorsa di guadagno derivata da piattaforme come YouTube e TikTok. In pratica, il concetto è molto simile a quello applicato a TV e film -ovvero sincronizzare musica e immagini in movimento- ma in scala maggiore. Le Micro-sync sono specificamente riferite all’utilizzo di massa di User Generated Content (ovvero Contenuti Generati dagli Utenti). È importante ricordare che il guadagno di una micro-sync scaturito da una piattaforma come YouTube andrà a generare sia royalty meccaniche che di performance.