Scritto da Fabrizio Tudisco

Quello che ci stiamo lentamente lasciando alle spalle – anche se abbiamo imparato dovremo convivere con questa “nuova normalità” per il futuro – è stato sicuramente un periodo estremamente difficile. Non era più capitato, nella storia recente, un avvenimento che impattasse in modo così profondo nel nostro quotidiano, modificando radicalmente non solo le nostre abitudini quotidiane, ma anche la sfera professionale e, in modo incisivo, l’intera economia.

Live club, discoteche, organizzatori, promoter ed artisti stessi si sono trovati di fronte ad una situazione senza precedenti: la musica non poteva più essere suonata, ballata e condivisa come era stato normale fino a pochi giorni prima. Tutt’un tratto, gli artisti di tutto il mondo si sono ritrovati di fronte ad una realtà nuova e (come tutte le cose impreviste) per certi versi spaventosa: non poter più raggiungere i propri fan con la libertà a cui erano abituati.

Believe Italia lo ha capito sin da subito ed ha avviato l’iniziativa #curiamocidimusica – assolutamente libera e rivolta a tutti gli artisti di qualsiasi livello e indipendentemente dal genere musicale – con la quale ha unito artisti di tutto il paese attraverso la condivisione sul popolare social network Instagram dei propri brani inediti, suonati dal vivo nel calore della propria casa durante il lockdown. Non solo per mandare un messaggio di unità e speranza, ma in termini concreti per dare la possibilità a tutti questi artisti di ottenere visibilità e, perché no, un vero e proprio contratto discografico.

Gli A&R di Believe si sono infatti concentrati nell’ascolto e la selezione dei migliori brani che sono stati condivisi al fine di offrire a questi artisti la possibilità di emergere grazie al supporto di una realtà leader della distribuzione indipendente.

Ora, con il lockdown che ha finalmente lasciato il passo ad una lenta ma entusiasmante ripresa alla normalità, Believe rincara la dose: trasformandosi in un vero e proprio format, #curiamocidimusica diventa una battle in cui i migliori artisti emersi durante l’iniziativa si sfidano attraverso un’esibizione sul canale Instagram TV di Believe (@believemusicitalia) in cui chiunque sarà in grado di votare per la propria esibizione preferita.

Partner dell’iniziativa sono Lundbeck Italia S.p.A., società che fa parte del Gruppo Lundbeck, leader internazionale in ambito farmaceutico, dedicata a migliorare la qualità della vita delle persone che vivono con disturbi psichiatrici e neurologici ed EF (Education First). Le lingue sono fondamentali per un giovane artista ed una buona conoscenza dell’inglese permette ai musicisti di lavorare in contesti internazionali, aprendo la strada ad una carriera di successo, media partner dell’iniziativa è Noisey italia (@noiseyit). 

Un’ulteriore dimostrazione del fatto che Believe è in prima linea quando si tratta di dare voce ad artisti emergenti e di supportare un settore che ha attraversato un periodo davvero difficile ma che, come sempre, ritornerà al massimo splendore molto presto. TuneCore, partner di Believe Italia e sempre attenta a dare voce agli artisti, offre uno sconto sulla prima distribuzione a tutti gli spettatori dell’iniziativa.

L’ultima puntata è prevista per oggi, 18 Giugno alle ore 18 sul canale Instagram TV di Believe (@believemusicitalia) – non perdetevelo. E come sempre, #curiamocidimusica.

La Nostra Playlist

Non Perderti Nulla

Iscriviti Alla Nostra Newsletter