[Nota degli editori: Questo articolo è stato scritto da Janelle Rogers]

Vuoi che il settore musicale ti prenda sul serio? Se stai leggendo questo articolo, penso proprio di si. Una cosa fondamentale per trasmettere un’immagine professionale di una band o di un artista, è creare un buon resumè -o “one-sheet”, come lo chiamano i professionisti-.

Quindi cos’è questo “one-sheet”? È una pagina riassuntiva che deve rappresentare la tua band e/o la tua musica. È utilizzata dai media, canali radio, store, agenti, distributori e altri professionisti del settore per determinare quanto la tua band sia vendibile ai loro clienti o audience. Questo “one-sheet” è particolarmente determinante per un album o EP.

Quando ti trovi a creare un “one-sheet” assicurati che sia esteticamente curato e, soprattutto, che trasmetta qualcosa della tua band. Per ottenere un’immagine professionale, ti consiglio di rivolgerti ad un grafico o di ricorrere a Canva.com, il quale offre templates gratuiti. Ecco una lista dei cinque elementi che dovresti includere nel tuo “one-sheet”.

1. BREVE BIOGRAFIA

Come prima cosa, dovresti includere una breve biografia che ti differenzi dai numerosissimi altri artisti o band che ci sono là fuori, dando una motivazione ai lettori del perchè dovrebbero prestarti attenzione. Questo non significa scrivere cose come “La nostra band suona in modo diverso da tutte le altre…” o “La nostra band ha un suono unico…”. Queste sono opinioni soggettive e tutti gli artisti le pensano.

Inoltre sono frasi già sentite mille volte -verresti scartato a priori. Pensa piuttosto a storie, dettagli della tua musica che davvero non potrebbero esser raccontati da nessun altro; usa aggettivi che possano descrivere la tua musica in modo profondo e specifico.

2. FOTOGRAFIA

Includi una fotografia professionale. Questa darà una prima impressione della tua band, quindi non dovresti semplicemente mettere uno scatto live preso dal cellulare di un amico o una foto di voi mentre state facendo le prove, per esempio.

Pensa alla storia che vuoi raccontare. Se non sei sicuro di come raccontarla, prendi spunto dalle band che ammiri o che hanno un genere simile al tuo.

3. PUNTI DI FORZA

Devi incuriosire, dare un buon motivo per prestarti attenzione; e questo è il posto giusto per farlo. Il modo migliore è dimostrare di avere fan e altri professionisti che ti prendono sul serio:

Hai suonato a dei festival?

Hai suonato con band conosciute?

Hai registrato con un produttore affermato?

Hai un buon seguito sui social?

Hai delle recensioni o commenti che potrebbero influenzare i destinatari del tuo “one-sheet”?

Insomma, dovresti includere qualsiasi cosa che possa conferire credibilità.

4. ALBUM, EP O SINGOLO

Includi informazioni riguardo le tue prossime pubblicazioni: titolo, UPC, data di uscita, grafica.

Se non hai alcuna pubblicazione imminente, includine una recente. Se hai dei comunicati stampa a riguardo, assicurati di inserire i loro tre migliori commenti.

5. Tour

Hai organizzato un tour? Riporta tutte le tue prossime date per dimostrare di essere un musicista attivo e dare un’idea del livello delle tue esibizioni e potenziale audience.

Non hai prossime date? Non farlo trapelare, ma poni l’attenzione alle aree in cui la tua band è più attiva.

Se non hai un “one-sheet” quindi comincia a inserire tutte queste informazioni necessarie e inizia a vendere la tua band in modo professionale.


Janelle Rogers è fondatrice di Green Light Go Publicity, un’agenzia di PR che aiuta artisti emergenti a trovare il loro audience.

La Nostra Playlist

Non Perderti Nulla

Iscriviti Alla Nostra Newsletter