Ieri ancora avevamo l’impressione che TuneCore si lanciava in Italia, ma siamo già alla fine del nostro primo anno e stiamo per entrare in un nuovo anno.

C’è una cosa che è immutabile, è la capacità degli artisti che compongono la comunità di TuneCore di brillare. Anche quest’anno siamo orgogliosi di aver aiutato gli artisti a gestire le loro carriere in modo indipendente, rafforzare la loro base di fan e guadagnare il 100% dei diritti d’autore.

Durante tutto l’anno, TuneCore ha partecipato e organizzato eventi e conferenze in tutto il mondo, connettendosi con artisti e tenendo sempre presente un obiettivo chiaro: aiutarli a essere ascoltati e pagati nel migliore dei casi. È sempre emozionante vedere gli artisti distribuiti da TuneCore crescere in popolarità e mostrare al mondo che puoi avere successo essendo indipendenti. Riviviamo questo pazzo anno 2017 insieme.

Gli artisti di TuneCore ci sono fatti sentire !

Quest’anno, gli artisti, i cantautori e gli arrangiatori distribuiti da TuneCore hanno fatto del rumore, tra cui nei GRAMMY Awards. Ecco la lista dei candidati:

SZABest New Artist, Best Rap/Sung Performance, Best Urban Contemporary Album, Best R&B Performance

Sylvan EssoBest Dance/Electronic Album

Julian Lage & Chris EldridgeBest Contemporary Instrumental Album

August Burns Red  – Best Metal Performance

K. FlayBest Rock Song

Raul MidónBest Jazz Vocal Album

Miguel ZenónBest Latin Jazz Album

Tina CampbellBest Gospel Performance/Song

The Walls GroupBest Gospel Performance/Song

CeCe WinansBest Gospel Performance/Song, Best Gospel Album

Marvin SappBest Gospel Album

Alex CubaBest Latin Pop Album

Los Amigos InvisiblesBest Latin Rock, Urban or Alternative album

Aida CuevasBest Regional Mexican Music Album

Blind Boys of AlabamaBest American Roots Performance

The Infamous StringdustersBest Bluegrass Album

Lisa LoebBest Children’s Album

TuneCore era presente ad Arezzo Wave e Capitalent!

TuneCore ha partecipato ancora una volta ad alcuni dei più importanti eventi e conferenze nel settore musicale. È sempre molto importante per noi comunicare direttamente con artisti, etichette e manager per discutere della loro strategia e della loro carriera.

In Italia, TuneCore è stato partner di Arezzo Wave Love Festival e Capitalent, dove siamo stati invitati ad ascoltare e chattare con gli artisti durante la finale delle competizioni.

Abbiamo anche firmato una partnership con l’agenzia di stampa Lunatik.

TuneCore nel resto del mondo

Negli Stati Uniti, TuneCore ha stretto una partnership con SXSW, il più grande evento del settore musicale del mondo, e il più grande raduno della scena indipendente, con la partecipazione di panel e tavole rotonde.

TuneCore era presente anche al festival A3C, specializzato in musica urbana.

In Inghilterra, oltre agli Indie Meetings a Manchester, Birmingham e Nottingham, siamo stati partner di Focus Wales e Liverpool Sound City.

In Germania, ci siamo fermati ad Amburgo, Dusseldorf, Dortmund e siamo andati a Vienna in Austria e siamo stati partner dello SPH Bandcontest e del festival Reeperbahn.

In Francia, TuneCore ha organizzato un tour in tutta la Francia per incontrare artisti indipendenti. Abbiamo invitato esperti del settore musicale (Deezer, YouTube, Believe Digital, Sacem, KissKissBankBank, ConfliktArts, programmatore di sala / festival, addetto stampa, manager, ecc.)


Indie Meetings organizzato da TuneCore a Parigi.

Siamo stati anche partner in molti eventi: Midem, MaMa Festival, Premio Ricard SA Live Music, Music On Stage,  Premio Degli Steli Speranza del Parisien, Bars En Trans, Premio KR Découvertes…

L’attività di TuneCore è quindi globale, ma si trova principalmente nella scala di ciascun paese con iniziative e ha un significato reale e un reale valore aggiunto per gli artisti indipendenti.

Il blog di Tunecore

Pubblicando articoli scritti da esperti del settore musicale, riteniamo che il blog di TuneCore sia una risorsa importante per gli artisti indipendenti che cercano risposte alla loro domanda. Vorremmo ringraziare tutti i nostri partner che hanno accettato di condividere le loro conoscenze per far progredire la tua carriera: Fabrizio Galassi di MusicaBuzz, Gianpaolo Giabini di Lunatik, Emmanuel Lebarbier di ConfliktArts.

Infine, vorremmo congratulare tutti gli artisti di TuneCore per il loro successo. Siamo connessi perché ci aiutate a essere un distributore digitale essenziale, e vi aiutiamo a trovare le soluzioni migliori per supportare la comunità indipendenti.

Vorremmo anche sapere quello che avete previsto per questa nuova anno 2018. Condividete i vostri #2018Goals con @TuneCore su Twitter, Facebook o Instagram

Grazie, buon anno a tutti e ci vediamo presto nel 2018!

Tags:

La Nostra Playlist

Non Perderti Nulla

Iscriviti Alla Nostra Newsletter