Come evitare di farsi bloccare dagli store per errori di formattazione

Per chi distribuisce la propria musica, la cosa più bella è vederla live negli store. D’altro canto, non c’è nulla di peggio che completare la distribuzione e scoprire che gli store non hanno accettato il lavoro a causa di qualche errore di formattazione.

Per evitare passi falsi e rendere la procedura più scorrevole, abbiamo raggruppato alcuni requisiti da seguire per formattare il nome dell’artista, il titolo di lancio e i titoli delle tracce. Per quanto possano sembrare un peso da sopportare, questi requisiti sono necessari a far arrivare la musica negli store il più rapidamente possibile. Una distribuzione semplice e senza intoppi? Non sembra certo un gran peso.

Iniziamo!

A ognuno la propria… riga

Se distribuisci una traccia (che sia un album, un singolo o una suoneria) e quella traccia contiene diversi artisti, è fondamentale inserire ciascun artista su righe DIVERSE vicino a ogni titolo.

Nel campo “Artista”, assicurati di indicare solamente il nome dell’artista principale e non “Nome artista (con nome altro artista)”. Per aggiungere altri artisti alla traccia, fai clic su Aggiungi altri artisti, quindi aggiungi gli altri artisti primari o secondari.

Una volta aggiunti alla traccia tutti gli artisti, controlla il campo “Anteprima del titolo”, che mostra come verrà visualizzata l’immagine negli store.

Scegli la semplicità

È molto importante che il nome dell’artista sia il più semplice possibile.

Se faccio parte di un gruppo familiare e suono il basso, per quanto io possa esserne soddisfatto, farò meglio a non indicarlo nelle mie informazioni come artista all’interno degli store. Se inserisco come nome “Jacqueline R (bassista)” o “Jacqueline R (Doctor Uke & Daughters)”, molto probabilmente gli store rifiuteranno i miei brani.

Lo stesso vale per i titoli delle tracce. Usa solamente il titolo, senza indicare produttore o compositore: gli store non accetteranno questa informazione. Se stai pubblicando il singolo di un album che metterai presto in commercio, non scriverlo nel titolo del brano!

Se la formattazione è errata, è possibile che gli store inizialmente accettino il brano, ma lo rimuovano in seguito.

Ricorda: aggiungere informazioni che non siano il nome dell’artista, il titolo dell’album o il titolo del brano potrebbe causare problemi di distribuzione.

Parliamo di maiuscole.

Il sistema TuneCore corregge automaticamente i titoli di album e tracce e i nomi degli artisti: molto spesso, gli store non accettano che vengano scritti INTERAMENTE IN MAIUSCOLO o con maiuscole adottate in modo… creativo.

Ecco qualche esempio che non piace agli store:

  • “aMiCi PeR SEMprE”
  • AMICI PER SEMPRE

Se il nome dell’artista o di un brano adotta le maiuscole in un modo non convenzionale rifiutato dal sistema TuneCore, puoi contattare il team di supporto TuneCore PRIMA della distribuzione e richiedere di disattivare la correzione automatica per il tuo account. Non dimenticare, però, che se anche modifichiamo le nostre impostazioni, non possiamo garantire che gli Store accettino la formattazione che proponi.

Attenzione alla cover

Se vuoi distribuire una cover e ti sei già occupato di avere i permessi e le licenze di cui hai bisogno, assicurati di soddisfare alcuni requisiti per l’inserimento del titolo.

Sappiamo che vuoi dar credito all’artista originale inserendo il suo nome nel titolo della canzone, ma gli store non sono d’accordo con te.

In altre parole:

Cosa NON FARE:

  • “Hungry Heart (Cover di Bruce Springsteen)”
  • “Hungry Heart (brano originale di Bruce Springsteen).”

Cosa FARE:

  • “Hungry Heart”

Ricorda: scegli sempre la semplicità!

Hai usato il correttore automatico?

Un’ultima (ma MOLTO importante) cosa: correggi! Correggi! Correggi!

Quel singolo doveva davvero chiamarsi “A Song Fr You?” Trova gli errori prima che i brani raggiungano gli store!

Per qualsiasi problema nell’inserimento dei dati di pubblicazione durante la procedura di distribuzione, consulta la nostra sezione di supporto o scrivici PRIMA di iniziare la distribuzione (non possiamo garantire che eventuali modifiche successive vengano accettate dagli store).

[Nota dell’editore: ora che sai tutto ciò che c’è da sapere sulla formattazione, inizia a vendere la tua musica online.]